Home  
  
  
    I testicoli piccoli
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Complessi maschili
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I testicoli piccoli

Gli uomini, si sa, sono spesso ossessionati dalle misure, nonostante oramai sia provato che la grandezza del pene non è in relazione col piacere femminile. Ma se invece fossero i testicoli ad essere particolarmente piccoli?

I testicoli piccoli
© Getty Images

Testicoli piccoli: cosa significa

I testicoli nell’uomo hanno due importanti funzioni: producono il liquido seminale e gli ormoni androgeni, tra cui quello maschile per eccellenza, il testosterone. Normalmente un testicolo ha un diametro di circa 3 centimetri, anche se, essendo di forma ovale, la lunghezza in media arriva a circa 5 cm. A volte, però, può succedere che il loro diametro non vada oltre i 2 centimetri, in questo caso si può dire che i testicoli siano piccoli, ovvero che ci sia un’ipotrofia testicolare. Prima di correre a prendere il metro dal cassetto, occorre sapere, però, che le dimensioni dei testicoli diminuiscono negli anni e possono arrivare a un calo di volume del 30% intorno ai 75 anni. Per questa ragione bisogna tener conto anche dell’età del soggetto per stabilire se si è o meno in presenza di un testicolo piccolo.

Le cause dei testicoli piccoli

Le cause dei testicoli piccoli possono essere diverse. L’ipogonadismo, ovvero un ridotto funzionamento delle gonadi, che nell’uomo sono i testicoli, può essere primario o secondario. Nel caso si ipogonadismo primario la causa risiede proprio in uno scarso sviluppo testicolare, di cui è difficile accorgersi prima della pubertà, quando le ghiandole iniziano a esercitare le proprie funzioni. Nell’ipogonadismo secondario, invece, la causa è da ricondurre alle aree del cervello addette alla produzione degli ormoni, l’ipotalamo e l’ipofisi. L’ipogonadismo primario può verificarsi sia come risultato di alcune patologie, come la sindrome di Klinefelter, che come conseguenza di un ‘infiammazione o di una manovra eseguita in maniera errata durante un intervento dovuto, ad esempio, alla torsione del testicolo. Nella sindrome di Klinefelter c’è un cromosoma X di troppo e nella pubertà si manifesta con dei testicoli e un pene più piccoli della norma, a cui spesso si associano una ridotta peluria, ritardo nella crescita della barba, spalle strette e arti lunghi. L’infiammazione dei testicoli, come l’orchite acuta, invece, è spesso dovuta a infezioni batteriche o virali, tra le quali quelle alle vie urinarie, ma può anche essere una conseguenza di alcune malattie veneree tra cui la gonorrea e la clamidia. La forma più diffusa di ipogonadismo secondario, invece, è la sindrome di Kallmann, malattia genetica nella quale, a causa di una difetto dei cromosomi, l’ipotalamo e l’ipofisi non controllano correttamente la secrezione degli ormoni e non si ha lo sviluppo sessuale del soggetto. Tratto distintivo della sindrome di Kallmann, è anche la mancanza dell’olfatto in chi ne è affetto. La cura si basa sulla somministrazione di una terapia ormonale idonea a base di testosterone o di gonadotropine, l’ormone prodotto dall’ipofisi che scarseggia in chi è affetto da questa patologia.

Testicoli piccoli e varicocele

Un’altra possibile causa di testicoli piccoli è il varicocele, una dilatazione delle vene dello scroto, la sacca in cui si trovano i testicoli. Questa patologia colpisce per lo più l’uomo dai 15 ai 25 anni, mentre è raro che si presenti durante la crescita e in età avanzata. Il varicocele può essere primario, se la causa è un malfunzionamento delle valvole della vena testicolare, o secondario se dipende da altre patologie, come un tumore pelvico o addominale. L’unica via per risolvere le complicanze del varicocele, tra le quali l’infertilità, è quella chirurgica. 

Testicoli piccoli? Un buon padre

Se invece i testicoli sono solo leggermente più piccoli ma completamente sani allora c’è una buona notizia per voi. Secondo uno studio della Emory University di Atlanta, in Georgia, gli uomini con i testicoli più piccoli sarebbero dei padri migliori. Pare infatti che,probabilmente a causa del minore testosterone in circolo, questi papà passino più tempo coi loro piccoli. Insomma non tutti i mali vengono per nuocere. Doctissimo ti offre alcuni consigli in materia con l'articolo: Cari papà, occupatevi dei vostri bebé

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
17/04/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?