Home  
  
  
    Le cause dell'impotenza
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
La disfunzione erettile
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le cause dell'impotenza maschile

Spesso la disfunzione erettile si ripercuote anche sulla felicità della coppia, soprattutto quando il dialogo sull’argomento diventa impossibile. Ma quali sono le principali cause dell’impotenza? Doctissimo spiega tutti i fattori di rischio alla base delle difficoltà erettili e le sue principali cause, sia fisiche che psicologiche.

Le cause dell'impotenza
© Getty Images

Le cause fisiche dell'impotenza

Tra le cause fisiche, il primo responsabile è il sistema cardiovascolare. Per raggiungere l’erezione, infatti, il pene ha bisogno di un notevole afflusso di sangue da mantenere per tutta la durata del rapporto. Se le valvole che dovrebbero mantenere irrorato l’organo non funzionano bene, l’erezione diventa impossibile e si parla di fuga venosa. Non è raro che questo disturbo sia indice di una sofferenza generale dell’apparato vascolare, per cui ricorrere ad un consulto medico risulta fondamentale. Sempre tra le cause fisiche può esserci un malfunzionamento del sistema endocrino, ovvero delle ghiandole che hanno il compito di produrre gli androgeni, i principali ormoni maschili, testosterone in primis. Soprattutto con l’avanzare dell’età, infatti, si può andare incontro all’ipogonadismo, un ridotto funzionamento dei testicoli, organo fondamentale nella vita sessuale maschile. A volte, però, alla base dell’impotenza ci sono delle malattie che influiscono sulla capacità di avere l’erezione. Tra queste c’è la sindrome di Cushing, causata da un eccesso di cortisolo nel sangue, che può essere dovuto o a un malfunzionamento dei surreni, o all’assunzione eccessiva di farmaci a base di cortisone. Nel primo caso la causa più frequente del problema è un tumore dell’ipofisi, una ghiandola endocrina situata nel cranio, e l’unica soluzione è intervenire su questa patologia chirurgicamente. Se invece dipende dai farmaci che si assumono basterà parlare col proprio medico circa la possibilità di modificare la terapia in corso. Colpevole di un’erezione non completa potrebbe essere la Malattia di La Peyronie, che provoca la formazione di una placca dura, come fosse un’incrostazione, all’interno del pene. Ciò impedisce a quell’area di espandersi durante l’erezione e rende il pene più o meno deformato. L’impotenza può avere alla base anche cause neurologiche, come traumi del midollo spinale, sclerosi a placche o alcune patologie del sistema nervoso periferico. Tra le cause organiche dell’impotenza anche l’assunzione di droghe, come marijuana e cocaina, ma anche obesità, fumo e alcool sono fattori di rischio di cui tener conto.  Infine gli antidepressivi e i disturbi sessuali sono strettamente legati, in quanto l'impotenza può essere uno degli effetti collaterali dell'assunzione di psicofarmaci.

Le cause psicologiche dell'impotenza

Dopo aver parlato di tumori e problemi vascolari, approdare alle cause psicologiche dell’impotenza potrebbe risultare rassicurante, ma in realtà è meglio non prendere sottogamba neanche queste ultime. Una volta andati dal medico e fatti tutti gli esami necessari ad escludere un problema fisico, non resta che indagare le cause psicologiche dell’impotenza. La più diffusa è la “famosa” ansia da prestazione, dove il timore stesso di non riuscire, diventa la causa dell’impotenza. Alcuni uomini ne soffrono solo se hanno una nuova partner, altri anche quando praticano l’autoerotismo. Un consulto con un sessuologo potrà aiutare a scacciare l’ansia e a ritrovare la pace tra le lenzuola. Più complicato se invece la causa psicologica dell’impotenza è la depressione, un disturbo, a volte latente, per il quale è necessario l’aiuto di uno specialista. In alcuni casi a determinare l’impotenza può anche essere un particolare periodo di stress: la consegna di un lavoro importante in ufficio, ad esempio, può avere conseguenze negative sulle performance maschili. Bisogna anche pensare, però, che la causa dell’impotenza sia proprio all’interno della coppia. Continui litigi e insoddisfazione nel rapporto generale possono creare uno stato di ansia così forte nell’uomo da impedirgli di avere l’erezione. Non è raro in questi casi che anche le “pillolette magiche” non funzionino, e l’unica scelta che resta alla coppia è affrontare i propri problemi, meglio se con l’aiuto di un terapeuta, o lasciarsi. Quando il legame è molto profondo, però, alcune persone scelgono, non sempre consapevolmente, di relegare il sesso al di fuori della coppia, soddisfacendo il desiderio con la masturbazione o con altri partner sessuali.

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
17/04/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?