Home  
  
  
    Curare l'impotenza
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
La disfunzione erettile
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I rimedi per la disfunzione erettile

Baci appassionati, mani che scorrono lungo i corpi intrecciati, ma dell’erezione nessuna traccia. Non sono in pochi ad essersi ritrovati in questa situazione, o ad aver evitato un approccio con questo timore, ma per molti uomini la soluzione apparente migliore resta eludere il problema. Un vero peccato se si pensa che oggi la rosa dei rimedi per l’impotenza maschile è ampia e i casi senza soluzione sono una minoranza. Che il problema abbia cause fisiche o psicologiche poco importa, scopri con Doctissimo i rimedi contro l’impotenza.

Curare l'impotenza
© Getty Images

I rimedi contro l'impotenza psicologica

L’ansia da prestazione è la causa psicologica più diffusa per l’impotenza maschile, ma il rimedio non è complicato.Cerca di evitare psicofarmaci, alcool e droghe per rilassarti ed essere più sciolto: gli effetti collaterali possono essere spesso molto gravi. In realtà queste sostanze sono spesso tra le cause dell’impotenza e non tra i rimedi, anche se a volte un bicchiere di vino, ma solo uno, può essere un alleato contro l’ansia, soprattutto con una partner conosciuta da poco. Il rimedio per l’ansia da prestazione è parlarne con un sessuologo, che potrà riportare la giusta dose di tranquillità per nottate ardenti di passione. Se invece la causa dell’impotenza è la depressione, allora la scelta dovrà ricadere su uno psicologo o uno psichiatra, con la consapevolezza, però, che l’eventuale assunzione di antidepressivi non porterà giovamento al problema. A volte l’impotenza può anche essere solo un problema transitorio dovuto a un momento di particolare stress in ufficio, in famiglia o con gli amici. In tal caso sarà bene ritagliare un po’ di tempo per se stessi, staccare da ciò che ci preoccupa o ci assilla rovinando anche i momenti più intimi. Può bastare anche un semplice weekend in un centro benessere o in qualsiasi altro luogo rilassante si preferisca per ritrovare la perduta grinta. Altre volte, però, il problema da cui nasce l’impotenza è la coppia stessa: i litigi, le insoddisfazioni reciproche e le tensioni arrivano fin sotto le lenzuola, intaccando anche la sessualità della coppia. Il rimedio per l’impotenza in questo caso è un percorso di terapia di coppia che riporti i due partner ad amarsi prima di tutto fuori dal letto. Il ritrovato vigore sessuale sarà una piacevole conseguenza dell’armonia col partner.

I rimedi contro l'impotenza fisica

Anche nel caso in cui l’impotenza fosse causata da problemi fisici, non bisogna disperare perché c’è comunque un rimedio per quasi tutte le patologie. Il primo rimedio per le cause fisiche dell’impotenza è avere uno stile di vita sano, che escluda il consumo di sostanze nocive per l’organismo, quali droghe, alcol e cibi eccessivamente grassi. Altrettanto importante risulta tenersi in forma praticando dello sport, così da avere una migliore circolazione sanguigna e rendere più facile l’afflusso di sangue nel pene. Va da sé che, oltre al fattore peso, bisogna tenere d’occhio anche il colesterolo nel sangue, che non deve mai superare i valori di soglia.

Induratio Penis Plastica

Nel caso alla base dell’impotenza ci sia la malattia di La Peyronie, o Induratio Penis Plastica, che provoca delle calcificazioni a placche all’interno del pene, allora, a seconda dello stadio a cui è stata diagnosticata, l’andrologo potrà optare per il rimedio farmacologico o per quello chirurgico. Il primo intervento sarà comunque rivolto a bloccare l’avanzamento della patologia con una cura a base di vitamina E, calcio-antagonisti e cortisone. I farmaci non sempre sono sufficienti e può servire intervenire anche con laserterapia o terapia a ultrasuoni. Più raro, invece, il rimedio chirurgico, che consiste nell’asportazione della placca, con ricostruzione del canale quando necessario.

I problemi circolatori

Nel caso, più diffuso, in cui si tratti di un problema di circolazione sanguigna la prima cosa da fare è capire se si tratta di un problema localizzato o se interessa tutto l’organismo. Una cattiva circolazione generale, infatti, può condurre a problemi ben peggiori dell’impotenza, come quelli cardiaci. Se invece è un problema solo delle parti basse, allora l’andrologo prescriverà la terapia farmacologica più idonea, che non è detto sia la famosa pillola blu. Oggi esistono anche terapie continuative che consentono di non dover programmare i propri rapporti sessuali in base all’assunzione di una pastiglia.

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
17/04/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?