Home  
  
  
    Quando l'uomo fa cilecca
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Disturbi sessuali maschili
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Quando l'uomo fa cilecca

Non è facile essere sempre il Rocco Siffredi della situazione! Nella vita reale, un uomo non è una macchina e potrebbe anche capitargli di fare… cilecca! Circa un uomo su tre ammette di avere "di tanto in tanto" una cattiva erezione. L’astuzia consiste nel risolvere rapidamente il problema per evitare che si ripeta…

Quando l'uomo fa cilecca
© Getty Images

Quando non si è proprio in forma, i tuoi probemi, indipendentemente dall’età, possono ripresentarsi… a letto! Una fatica fisica che si accumula, un’emotività eccessiva e l’ansia da prestazione nei confronti della nuova partner («Riuscirò a soddisfarla?»), preoccupazioni a lavoro o personali, stress, un gran buon pasto unito a qualche bicchiere di troppo… Sono tanti i motivi che ti distolgono dall’eccitazione e questo si vede, se il tuo corpo, all’ultimo momento, ti tradisce e ti abbandona.

Monsieur, cosa fare?

La prima cosa da fare? Tranquillizzati! Può capitare a chiunque, anche alle donne, ma la differenza è che in loro è meno evidente! Sul momento, invece di fissarti con l’erezione mancata, ritorna ai "preliminari". Dopo questa piccola interruzione, fai ripartire l’eccitazione, rinvigorisciti. Potresti chiedere alla tua compagna di aiutarti (accarezzandoti o praticando una fellatio per esempio), in questo modo potresti rilassarti. Con l’età l’uomo, così come la donna, ha bisogno di una stimolazione sessuale più forte per avere un’erezione che duri. Alcune coppie si accarezzano troppo poco e questo sta spesso all’origine di certe… spiacevoli sorprese!
 Malgrado gli innumerevoli tentativi la situazione non migliora e nulla accade? Invece di angosciarti, per questa volta, abbandona l’idea di una penetrazione: tensione e nervosismo diminuiscono le possibilità di riuscita. Andrà meglio la prossima… Già domani mattina potrai mostrargli le prodezze di cui sei capace! Ma non girarti dall’altro lato e addormentarti il minuto dopo: puoi tranquillamente procurarle piacere, tanto piacere… fino all’orgasmo! Bastano i tuoi baci e le carezze. Così le lascerai un buon ricordo e non dei rimorsi!
Qualsiasi cosa accada, l’importante è non farne una tragedia! Capita e non devi tirare conclusioni affrettate e inutili sulla vostra vita sessuale, tipo "è l’inizio della fine". Più ti angoscerai, più la prossima volta sarai stressato, ciò rischia solo di turbarti e di ripeter il flop. Non pensarci più, dimentica quest’incidente di percorso e riparti da zero!

Madame, cosa fare?

Una sola cosa: sdrammatizza! Capita, ciò non significa che la sua virilità risulti compromessa assieme al tuo sex-appeal! "Non fargli pressione " volendo ad ogni costo riprovocargli un’erezione facendo mille tentativi!
Non è detto che tu non sia provata, anzi! Angosciato com’è, lui potrebbe credere che tu riesca a risolvere il problema e che lui invece sia negato! Rassicuralo, digli che lo desideri e che nulla è cambiato. Ma soprattutto facendo finta di niente e senza parlarne, stai sempre in guardia! Se vedi che questi problemi si ripetono, consigliagli –senza perdere tempo- di consultare uno specialista (andrologo, sessuologo, urologo), e proponigli in caso di accompagnarlo. Spiegagli che più un problema sessuale è recente, più è semplice risolverlo. Nel suo caso, questo potrebbe evitar lui di entrare nel circolo vizioso dell’ossessione che porta al fallimento!


 Isabelle Delaleu

Commenta
12/07/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?