Home  
  
  
    Sessualità maschile
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Disturbi sessuali maschili
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La sessualità maschile

I luoghi comuni sulla sessualità maschile sono numerosissimi. Spesso classificata come semplicistica, e addirittura animalesca, viene rivalutata dal Professor Claude Crépault, cofondatore del dipartimento di sessuologia dell'Università del Québec a Montréal, che ne svela tutta la complessità… Conoscerla meglio potrebbe senza dubbio risolvere tanti malintesi!

Sessualità maschile
© Getty Images

"Coniglio", "stallone", "gorilla"… è incredibile quanti nomi di animali ci piaccia affibbiare agli uomini parlando della loro sessualità. Per spiegare questa pulsione libidica decisamente più forte rispetto a quella della donna, si fa molto spesso riferimento a una considerevole produzione di testosterone. "Che è secondaria", secondo Claude Crépault. Motivazioni: "Con un'identità di genere più fragile di quella di una donna, l'uomo avverte costantemente un forte bisogno di provare e affermare la propria virilità. D'altro canto, vi è un ulteriore dato importante: usa il sesso a scopo difensivo!". In poche parole, che sia depresso, adirato o ansioso, tende a ricorrere al sesso come meccanismo di difesa… La conclusione del professore: tutt'altro che semplicistica, la sessualità maschile è fortemente dipendente dal sistema psichico, e si sviluppa lungo fasi ben precise.

Uomini e engrammi erotici

A partire dall'età di dieci anni, alcune esperienze possono acquisire una forte valenza erogena, e rimanere impresse "per sempre", fino a rivestire un ruolo di rilievo nella sessualità "adulta". "La «seconda infanzia» è perlomeno favorevole alla formazione di engrammi erotici, soprattutto nei maschietti", afferma Crépault.

Jean-Jacques Rousseau, nelle sue Confessioni, ne è un esempio illustre: la sculacciata che riceve agirà come una potente molla erotica che genera una fantasia di sottomissione e che, una volta adulto, diventerà la sua unica via verso l'orgasmo. Il fatto che questi engrammi erotici si incontrino soprattutto nei bambini deriverebbe, secondo il nostro esperto, dalle fragilità dell'identità maschile.

La scissione donna/oggetto

"Una volta adolescente, il ragazzo sembra sviluppare una maggiore disinvoltura erotica… in un contesto in cui non sussistono legami sentimentali", afferma Crépault. La sua eccitazione potrebbe perfino essere collegata a una forma di ostilità, che gli permette quindi di porsi come maschio dominante.

L'affetto agirebbe piuttosto come un'interferenza, svelando una maggiore difficoltà a erotizzare una ragazza "amata". Tutto avviene come se il legame affettivo costituisse una barriera.

La donna che compare nelle sue fantasie rappresenta più che altro un'anti-madre, un'anti-madonna, per la quale non prova nessuno slancio amoroso. "Questa scissione sul piano dell'immaginario oggettuale sembra essere parte integrante dello sviluppo dell'erotismo maschile", conclude l'esperto.

Il frazionamento del desiderio maschile

Un altro elemento fondatore della sua libido è l'aspetto scindibile del suo desiderio. Per eccitarsi e agevolare la propria erezione, l'adolescente si attacca a un particolare. Che feticizzi una parte del corpo (ad esempio, il seno grosso) o una pratica particolare (come la fellatio), tutto funge da ancoraggio per la sua libido. "Fissandosi su un'immagine o una pratica, gli è più facile eliminare le interferenze affettive", spiega il professore. Inevitabilmente, il giovane è subissato dai canoni di bellezza delle playmate veicolati dai media erotici o dalla pornografia.

Il fenomeno è tale che, oggigiorno, un numero crescente di ragazze in età adolescenziale ha fatto ricorso alla chirurgia estetica per migliorare l'aspetto del proprio seno e risultare più desiderabile. Ecco che il cerchio si chiude. A quell'età, la principale preoccupazione è mettere in atto meccanismi favorevoli all'eterosessualizzazione. Per dirla in breve, un adolescente eccitato dal seno grosso è più probabile che sia eterosessuale.

Le fantasie sessuali nell'età adulta

Tra l'adolescenza e la vita adulta, si attuano senz'altro delle trasformazioni nella modalità di erotizzazione… "Tuttavia, anche se i desideri si delineano, non si verifica una vera e propria rottura, quanto piuttosto una discontinuità nella continuità", sostiene Crépault. È entrando nell'universo fantasmatico maschile che possiamo comprendere meglio le modalità di erotizzazione…

In primo luogo, buona parte degli scenari immaginari gravita intorno all'affermazione della potenza fallica. Tutte le fantasie hanno principalmente la funzione di fargli credere di essere un vero "maschio". Le fantasie su donne che gli si offrono in quantità o che si piegano a ogni suo desiderio sono alcuni sotterfugi di tendenza narcisistica. Ancora una volta, alla base della sua sessualità vi è il rinforzo della sua identità maschile.

Allo stesso modo, altri scenari con connotazioni voyeuriste girano intorno al pantheon delle produzioni fantasmatiche maschili. Il desiderio dell'uomo nasce principalmente dallo sguardo che posa sulla donna. Ha bisogno di vedere per eccitarsi, da qui il successo delle spogliarelliste… "Non va sottovalutata l'importanza dell'oggettivazione visiva nell'immaginario maschile", ricorda il nostro esperto.

La fragilità dell'identità maschile

Un elemento sembra dominare la strutturazione dell'erotismo maschile: l'ansia di non essere sufficientemente uomo, intrinseca alla condizione maschile. Spiegazioni: "Potrebbe avere origine nella primissima infanzia dall'esistenza di una fase di femminilità primaria, comune ai due sessi… dal condizionamento della madre", è l'interpretazione di Crépault. L'obbligo di dover cambiare modello di identificazione sarebbe in parte responsabile di questa grande fragilità e di questo bisogno di affermarsi che passa attraverso la sessualità.

Un altro elemento essenziale in questo singolare processo di mascolinizzazione: l'emergere dell'aggressività fallica. Sono tutti dati che gettano maggiore luce sulle fantasie e sulle condotte sessuali specifiche degli uomini, che hanno un motore principale: dimostrare la loro potenza virile! Un'esigenza interiore che smuove la loro energia e che alle donne può apparire semplicistica. Tenere conto di questi imperativi fornisce delle chiavi di lettura per meglio accettare le nostre differenze e ritrovare insieme il piacere!

Catherine Maillard

Commenta
08/08/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?