Home  
  
  
    Il calo del desiderio
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Quando il sesso diventa un problema
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il calo del desiderio

"Non stasera tesoro, ho mal di testa..." Dietro a questa solita scusa si celano in realtà diverse motivazioni per non abbandonarsi a folli notti d’amore. Questo calo del desiderio può mettere a rischio la coppia. La Dr.ssa Ghislaine Paris ci rivela il lato nascosto dei "no sotto le coperte" per capirli meglio e trovare una soluzione.

Il calo del desiderio
© Getty Images

Non è così semplice trovare un punto d’accordo nella coppia! Quando ti si avvicina per ricevere un po’ di coccole, non sei sempre così ben disposta a soddisfare le sue aspettative. Nel suo studio la Dr.ssa Ghislaine Paris ha constatato che statisticamente i "no " sono per lo più femminili, "nonostante il fatto che oggi anche gli uomini si dimostrano restii di fronte ai piaceri dell’amore". Il motivo? Il desiderio femminile è più difficile da sollecitare, la soglia di eccitabilità è meno rapida ed entrano in gioco più aspetti. Risultato: la voglia dell’uomo di avere un rapporto e la sua aria beffarda non sono sempre bene accette da parte della donna.

Evitare il sesso per la tarda ora...

La giornata volge al termine, finalmente... I bambini sono a letto e tu non vedi l’ora di infilarti sotto le coperte per leggere e rilassarti. Lui invece fantastica sulla 26a posizione del Kama Sutra... Presto fatto, lo mandi a quel paese con un “no” quasi sferzante!

Interpretazione: Dopo una giornata di lavoro stressante e dopo essersi presa cura dei bambini, la donna ha voglia di una cosa sola: respirare! Ma allora perché lui, che in ufficio avrà sicuramente affrontato mille problemi, rimane attivo? "La sessualità ha una funzione rilassante per l’uomo", risponde la Dr.ssa Paris. Lui ci ha già pensato e ha acceso il suo desiderio... in altre parole, ha aspettato con impazienza. Entrambi si infilano sotto le coperte, lui con l’idea di giocare, lei di riposarsi. Il rifiuto è causato dalle diverse aspettative che lui e lei hanno.

La parata: Uomini, sventolate la bandiera! Le donne si devono preparare alla sessualità. Da qui l’importanza di esprimere prima la propria intenzione con dei piccoli gesti, degli sguardi e delle parole che contribuiranno a nutrire l'immaginario erotico femminile. Prepararsi può cambiare l’esito del corteggiamento.

Lui vuole arrivare subito al punto...

Spugna alla mano, lustri per bene padelle e pentole. Perfetta donna di casa! Questo gli fa venire in mentre strane idee e ti salta addosso, deciso a reinterpretare Il postino suona sempre due volte sul tavolo della cucina. Ma tu no!

Interpretazione: Un odore, una scollatura, una parola e lui si eccita, il desiderio maschile può essere stimolato rapidamente. D’altronde, può anche ritenersi soddisfatto di una "sveltina, ben fatta!". Ahimè, sentirsi presa d’assalto non è sempre eccitante per una donna. Se la versione "sincero passionale" guadagna molti punti all’inizio della relazione, la ripetizione può avere l'effetto opposto nel lungo termine. "Le donne non apprezzano sempre l’aspetto diretto dell’uomo, che può essere percepito come intrusivo, perfino egoista", spiega la Dr.ssa Paris. Risultato: la porta verso le effusioni si chiude invece di aprirsi.

La parata: I preliminari sono fondamentali per l'accordo sessuale e aprono molte porte. "Dedicare del tempo alle carezze prima di precipitarsi a capofitto nelle zone genitali rimane la chiave per un sì", dichiara la Dr.ssa Ghislaine Paris. È poi sempre consigliabile ricorrere a tutto ciò che può contribuire al risveglio dei sensi, come il massaggio.

Litigare e fare l'amore?

Lei dice "no" dopo un litigio. Filippiche, discussioni, litigi vari... Vi siete apostrofati con tutti gli appellativi esistenti prima di calare nel silenzio. Ed ecco che il signorino fa il cascamorto. Ma tu non hai proprio voglia di coccole in quel momento!

Interpretazione: Gli uomini riescono ad astrarre il contesto, tanto più che il conflitto è lontano dall’essere il loro punto forte. Il sesso per loro rappresenta perfino un modo per segnalare una tregua, come un segnale per passare ad altro. Le donne invece cercano principalmente il dialogo per risolvere un conflitto: solo allora possono rilassarsi e divertirsi.

La parata: Fagli il punto della situazione, non lasciarlo riflettere! È meglio chiarirgli che fino a quando non risolverete il problema, tu non ne avrai voglia. Ristabilire il dialogo è un passo necessario per farti ritrovare il desiderio. È importante precisare che non si tratta di una punizione. "La sessualità non è un’arma per comunicare che si è contrariati", ricorda la Dr.ssa Paris.

L'ansia da prestazione dell'uomo

Posizione della carriola, fenomeno "Cinquanta sfumature di grigio", parole eccitanti... tu e il tuo partner avete messo in atto una vera rivoluzione sessuale. Il tuo punto G e il tuo clitoride non hanno più segreti per te e sei aperta a qualsiasi esperienza con il tuo uomo. Lui lo è molto meno!

Interpretazione: Alcuni uomini possono sentirsi vincolati all’obbligo del risultato, a una prestazione che li angoscia. Sentirsi atteso al varco gli causa apprensione, stato d'animo che non lo predispone certo alle effusioni! "Se l’eccitazione nell’uomo è più rapida, l’erezione non controllata lo rende molto vulnerabile", ricorda la Dr.ssa Paris.

La parata: Ragazze, lasciate perdere le vostre esigenze multi-orgasmo, che riducono le effusioni a una mera "prestazione". Se il saperci fare favorisce l’ascesa all’orgasmo, la capacità di abbandonarsi all’incontro è sicuramente più seducente! Più cerchi di controllare la situazione, meno lui si sente protetto nella sua virilità. Dagli tregua!

Catherine Maillard

Commenta
04/04/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?