Home  
  
    Gli scimpanzé
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Gli scimpanzé

La posizione degli scimpanzé, detta anche della scimmia, è certamente una delle posizioni sessuali più difficili del Kamasutra. Essa permette anche di mettere alla prova la destrezza degli amanti e il loro coraggio di spingersi in posizioni più plastiche per provare tutte le strade per raggiungere il piacere. La tecnica del ritorno all'accoppiamento allo stato primitivo non è da tutti, come non lo è il piacere favoloso che si prova in quest'unione sessuale.

Gli scimpanzé
© Alejandro Rodriguez

Se il Kamasutra è così celebre in tutto il mondo, è anche e soprattutto grazie alla sua inventiva. È il caso di questa posizione della scimmia, la cui difficoltà estrema non ha pari se non il piacere che può suscitare negli amanti.

Prima di tutto è difficile immaginarsi come ci si possa trovare in una tale posizione. L'uomo si mette supino e alza le gambe aprendole. Il pene è puntato verso l'alto ma non è la direzione giusta perchè deve essere diretto verso il cielo. Mentre lo tiene eretto, sostiene la donna alla vita. Lei, di schiena rispetto all'uomo, senza vedere niente, deve comunque riuscire ad infilare il pene nella sua vagina. Per mantenere l'equilibrio, la donna deve rimanere dritta ma stando allo stesso tempo in ginocchio, come una piccola scimmia. Il primo tentativo non sarà certamente il migliore e gli amanti dovranno riprovare diverse volte prima di riuscirci perfettamente.

L'uomo, tenendo la partner, dà il ritmo alla penetrazione e sceglie la cadenza. Può anche dare dei colpi di bacino per rendere la penetrazione più profonda. La donna invece, può alzarsi ad ogni colpo per rimanere padrona dell'intensità del coito. Può infine accarezzare i testicoli del partner, una zona altamente erogena, e avventurarsi, se al partner piace, a far penetrare un dito nell'ano.

Si può allora variare il desiderio, ma con difficoltà. La donna può salire e scendere mentre il suo partner la sposta avanti e in dietro; ciò suppone un'eccellente coordinazione ma sarà anche il modo migliore per provare un orgasmo condiviso. La posizione degli scimpanzé è soprattutto ideale per rompere la monotonia del quotidiano e l'eterno missionario.

Purtroppo però, questa posizione non si addice ai novellini. L'uomo può stancarsi rapidamente sotto il peso della partner, se lei non impara a fidarsi di lui lasciandosi andare completamente al controllo delle sue mani. Malgrado una posizione nella quale l'orgasmo è facilmente raggiungibile, i movimenti rimangono limitati e il campo visivo degli amanti è quasi nullo. È difficile allora suscitare il desiderio guardando il o la partner. Ma il prezzo da pagare vale una bella ricompensa per le scimmiette in erba.

Questa complessa posizione richiede due partner allenati e atletici. La posizione degli scimpanzé conduce però, se ben praticata, ad una penetrazione totale, e a sensazioni straordinarie. Unico neo: la difficoltà e l’impaccio fisico può rendere i due amanti maldestri, rovinando l’atmosfera erotica e intima del rapporto!

Faris Sanhaji

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?