Home  
  
    La posizione del loto capovolto
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La posizione del loto capovolto

Si racconta che i compagni di Ulisse, dopo aver assaporato i frutti del loto, dimenticarono la loro patria. Ma la storia non dice quale fosse la vera natura del frutto magico offerto dai Lotofagi! Se il loto evoca per voi l'universo sconvolgente del sesso, lasciatevi tentare dal frutto della passione e dall'oblìo.

La posizione del loto capovolto
© Alejandro Rodriguez

La posizione del loto capovolto, una delle numerose varianti descritte nella raccolta del Cheikh Nefzaoui, Le Jardin parfumé2, viene raccomandata agli uomini che pensano di avere un pene piccolo.

La donna è distesa con la pancia in su. Con le cosce divaricate, afferra le caviglie e solleva il bacino, come se volesse fare una capriola all'indietro. In questa posizione, che richiede molta agilità, il bacino è sollevato, il sesso è leggermente aperto e pronto ad accogliere il partner. L'uomo mette le mani ai lati della testa della compagna, si inginocchia su di lei e la penetra senza difficoltà. Può variare il ritmo a suo piacimento: un po' è lento e dolce, un po' rapido, esso gioca con il pene come se giocasse con una matita disegnando i paesaggi interni e misteriosi del sesso femminile.

Che il pene resti all'esterno della vagina, che si muova all'interno con leggerezza, o che si introduca più profondamente, secondo il godimento espresso da ognuno degli amanti, sta all'uomo creare la messinscena: questa situazione gli permette di avere una grande libertà nei suoi movimenti e può prolungare il coito. In ogni caso, è meglio che sostenga con le cosce le natiche della partner, in modo da compensare la posizione scomoda della donna.

Controllando la penetrazione, l'uomo procura alla donna un godimento diversificato: l'eccitazione della vulva, grazie allo sfregamento del pube dell'uomo contro il sesso della donna, si diffonde fino al clitoride; a ciò si aggiunge poi l'eccitamento vaginale, dovuto contemporaneamente allo strofinarsi del pene contro la parete sensibilissima della vagina, e ai giochi dell'uomo che stuzzicano il desiderio della partner, rallentando i movimenti, magari interrompendoli del tutto, per meglio accelerare dopo e farla urlare dal piacere.

La donna dispone di tutto il tempo necessario per arrivare all'orgasmo. Passiva per necessità, poichè deve mantenere la posizione, la donna scoprirà la delicatezza di una relazione sessuale fondata sul contrasto dei ritmi e le diverse sfumature delle sensazioni.

 

Anaïs Barthélémy

  1. Lotofagi: mitico popolo citato da Omero nell’Odissea, il cui nome significa « mangiatori di loto»
  2. Il giardino profumato: trattato erotico scritto nel 1510 da Cheikh Nefzawi per il grande visir di Tunisi. Con ironia e poesia, l’autore descrive numerose posizioni sessuali, come anche la fisiologia e le caratteristiche del sesso maschile e femminile.

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?