Home  
  
    La posizione dell'epicureo
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La posizione dell'epicureo

Nell'antichità, Epicuro consigliava di preferire la semplicità dei piaceri quotidiani piuttosto che la ricchezza decadente, la carne buona al lusso chiassoso. E se gli amanti mettessero in pratica questa filosofia? In questa posizione epicurea l'uomo assaporerebbe tranquillamente gli effetti benefici prodigati dalla sua amante, alla quale dovrà mostrare la sua gratitudine…

La posizione dell'epicureo
© Alejandro Rodriguez

È una posizione durante la quale si penserebbe quasi ai piaceri semplici della vita, stando comodamente seduti sul posteriore. Ma altri fattori, e più importanti, possono far uscire l'uomo dal sogno, specialmente la sua partner. Attiva e gioiosa, dà l'avvio al meccanismo e si consacra interamente al piacere dei due amanti.

L'epicureo è seduto leggermente di fianco. Si appoggia su un braccio e apre le gambe in modo da far vedere il sesso. Il ginocchio sinistro tocca il suolo, l'altro è alzato. La sua partner si abbandona a lui e si mette sulla pancia. Si mette di schiena e si appoggia sugli avambracci. Così seduta, può allora iniziare lentamente il movimento per lasciare all'epicureo il piacere di contemplarla.

In questo modo, la donna agisce e l'uomo conversa, ammirando la sua compagna e riflettendo sul modo migliore per stimolarla. Sceglie di accarezzarle una parte del corpo; la mano libera può soffermarsi sul seno o i glutei della signora. E perchè non avventurarsi anche nella zona anale, con il rischio che non le piaccia? Lei, inclinata, assapora la penetrazione con la libertà di dirigere la cadenza e la profondità del coito.

Purtroppo, la posizione dell'epicureo non è affatto quella in cui lei potrà stimolare il punto G e il clitoride. Perciò deve sfregarsi dolcemente durante la penetrazione o sollevarsi un po' per permettere all'uomo di farlo. Ciò permetterà allo stesso tempo all'epicureo di aiutare la donna in azione e di darle maggiore ampiezza nei gesti destinati all'amante.

Tale posizione è difficilmente praticabile su un letto troppo comodo. Un po' per natura si addice meglio all'epicureo, il quale si abbandona più facilmente ai piaceri semplici. Si consiglia di mettersi al suolo o su un tappeto, e in questo contesto l'epicureo potrà diventare un vero edonista.

 

Faris Sanhaji

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?