Home  
  
    Il risveglio sessuale della bella addormentata
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Il risveglio sessuale della bella addormentata

È un piacere per l'uomo risvegliare il desiderio sessuale della donna mentre lei dorme! Per colei che si sveglia sarà una deliziosa sorpresa sentirsi inondata dal desiderio, o addirittura sentire il proprio corpo già invaso dal suo amante.

Il risveglio sessuale della bella addormentata
© Alejandro Rodriguez

Bisogna aver provato l'insonnia sessuale per capire fino a che punto il corpo dell'amata addormentata esalti il desiderio fisico di colui che l'osserva. Mentre la donna si è assopita, esausta dal piacere, o semplicemente dopo una giornata faticosa, l'uomo, tenuto sveglio dall'eccitazione sessuale, sente il desiderio di giocare con il corpo della sua amata.

Oppure, raggiungendola nel letto un po' più tardi, rimane stupefatto dal suo corpo abbandonato al sonno. Non bisogna assolutamente avere fretta. Anche se il suo pene in erezione è pronto a penetrarla, evita di turbare la sua partner; trattenendo un godimento frettoloso, assapora lo spettacolo di questo corpo illanguidito.

Stimola lentamente il sesso dell'amata con la bocca o con la mano umida di saliva; assapora ogni piega intima della donna: le piccole labbra, il clitoride che gonfia con le sue carezze, la tenera pelle del perineo. Delicatamente passa la sua lingua sulla vulva che si scalda e arrossisce, la fa scivolare fino all'ano. Anche se ancora non si sveglia, la donna si apre già al piacere.

Su una bella addormentata, tutte le carezze sono benvenute. I suoi capezzoli si inturgidiscono con i baci; la sua pelle è più vellutata, i lineamenti del suo viso sono rilassati e hanno dimenticato preoccupazioni e contrarietà, i suoi capelli si sparpagliano graziosamente sul guanciale, i suoi muscoli rilasciati la preparano al godimento.

È il momento di penetrare la bella addormentata. Quale posizione scegliere? L'uomo si adatta naturalmente alla sua posizione, che sia supina, sui fianchi o sul ventre: in quest'ultima posizione, solleverà dolcemente le natiche per far scivolare comodamente il suo pene nella vagina.

Forse dorme ancora? O piuttosto, ancora intorpidita dal sonno, fa finta di dormire per godersi ulteriormente la situazione? In questo caso l'uomo resta padrone del ritmo e del movimento. Se ondeggia lentamente e prolunga il coito, sentirà l'eiaculazione come un fuoco d'artificio di dolcezza; la donna, alla soglia dell'ipnosi e consacrata interamente al piacere del corpo, gli svelerà forse una sensualità ancora sconosciuta: in lei si moltiplicano le zone erogene.

I contatti della pelle la fanno vibrare ancora di più; i suoi movimenti, come a rallentatore, procurano a ciascuno un'eccezionale sensazione di unione; ogni angolo della sua vagina reagisce alla penetrazione, rendendo la fusione più completa.

Ma è probabile che, con l'effetto delle carezze, l'amante sia completamente sveglia? Il suo sonno interrotto la predispone ad un piacere più violento. Con il corpo elettrizzato dagli abbracci del suo partner, questa accompagna appassionatamente i movimenti di penetrazione. Accelera allora il ritmo del coito, gridando talvolta selvaggiamente il suo desiderio di godimento: ciò basta a duplicare quello del suo partner che sarà orgoglioso dello spettacolo del suo orgasmo.

 

Anaïs Barthélémy

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?