Home  
  
    La posizione della botta
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La posizione della botta

Un colpo sopra, un colpo sotto, un colpo sopra…….Proiettati in posizione alta, ci si stacca dal letto, come una frittata, poi, con un colpo di fianchi energico si atterra. Ricordatevi dell'altalena di quando eravate bambini e trasformatela in gioco sessuale per spedire il vostro partner al settimo cielo!

La posizione della botta
© Alejandro Rodriguez

Ci sono delle posizioni nelle quali ognuno degli amanti opera secondo il piacere del partner, e nelle quali non è permesso rimanere passivi. Nella posizione della botta, ognuno degli amanti agisce a sua volta. Questa posizione, che è prima di tutto un gioco, fa lavorare i muscoli addominali, e permette delle variazioni a seconda dell'eccitazione e del vostro piacere.

A terra o su un letto, i due amanti si mettono faccia a faccia e stendono le gambe divaricandole. Per avere ulteriore comodità, le gambe della donna sono al di sopra di quelle dell'uomo, il suo bacino è leggermente sollevato. Messi in questa posizione, gli amanti stendono le braccia in avanti fino a che le loro dita si incrocino, e attirandosi, avvicinano le loro natiche affinché il pene e la vagina si tocchino.

Per iniziare, la donna mette le spalle a terra o sul letto, l'uomo rimane seduto con il busto dritto. Gli amanti si tengono per le mani, con le braccia tese. Dopo aver lubrificato il pene con la saliva, l'uomo penetra la compagna la cui vagina è ben aperta in questa posizione. Poi, senza mai lasciare le mani della partner, si lascia cadere all'indietro, mentre la donna, aiutata dalla tensione delle braccia, raddrizza il busto: in seguito alla tensione dei muscoli addominali e del perineo, la vagina si stringe sul pene, e questo aumenta l'attrito del membro sulla parete interna della vagina, rendendo il coito più voluttuoso.

Gli amanti quindi, si stendono e si alzano alternativamente: ed è questo dondolio a provocare i movimenti di penetrazione. Tuttavia, attenzione a non rendere il gioco troppo meccanico; lasciatevi anche sorprendere da un ritmo irregolare! Stando seduto, l'uomo può effettuare dei dondolìi brevi prima di gettarsi indietro bruscamente. Se la donna ci riesce, quando si alza, può sollevare le natiche: il pene penetra allora più profondamente nella vagina divenuta ancora più stretta, e ciò può intensificare le sensazioni di entrambi.

Considerata la stanchezza muscolare imposta da questa posizione, non è sicuro che gli amanti continuino l'esercizio fino all'orgasmo. Quando la tensione sessuale esige una conclusione, l'uomo, senza ritirarsi, può piegare le gambe una dopo l'altra per inginocchiarsi sull'amante bloccandole le gambe. In tale posizione, nella quale il pene è alle strette, l'uomo fa dei movimenti rapidi e profondi fino all'eiaculazione: i due amanti, fortemente stimolati dalla «botta», sono allora sfiniti da un'ondata irrompente di piacere.

 

Anaïs Barthélémy

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?