Home  
  
    La posizione di Andromaca
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La posizione di Andromaca

Nell'antichità era risaputo che Andromaca, la sposa del grande eroe di Omero, Ettore, «cavalcava il suo sposo», e si raccontava che «dietro le porte, gli schiavi figiani si masturbassero tutte le volte che Andromaca cavalcava il cavallo di Ettore». La coppia leggendaria dà origine così ad una posizione pertanto controversa, poichè l'uomo si trova in una posizione inferiore mentre la donna domina e dirige il gioco.

La posizione di Andromaca
© Alejandro Rodriguez

I sessuologi consigliano questa posizione a tutti gli «amanti-apprendisti»: alle donne che desiderano scoprire l'orgasmo durante la penetrazione, e agli uomini che vogliono imparare a controllare l'eiaculazione.

Ciò che rende interessante tale posizione è la possibilità di accarezzarsi durante l'atto sessuale: questa è in effetti più agile per le carezze, rispetto a quella del missionario, ma comunque meno rispetto alla posizione in cui l'uomo si trova dietro la donna. Una donna che non arriva all'orgasmo durante il rapporto può accarezzarsi il clitoride: i palpeggiamenti e le carezze fatte durante la penetrazione le permetteranno di ragigungere il piacere ricercato. In ogni caso, secondo alcune indagini, il 50% delle donne europee godono durante la penetrazione proprio grazie alle carezze.

Tuttavia, alcune donne cercano l'eccitazione clitoridea non con le carezze manuali ma piuttosto sfregandosi contro il pube e i peli dell'uomo. La superiorità della posizione di Andromaca è allora indiscutibile: nella posizione del missionario la donna ha poca libertà di movimento per far oscillare il bacino, e si ritrova più o meno bloccata. Nella posizione di Andromaca, invece, ha tutta la libertà di cui ha bisogno per inarcare i fianchi e regolare l'inclinazione del busto per trovare l'angolo ideale. In questo modo, il contatto tra il clitoride e il pube del partner avverrà più facilmente. Inoltre, essa potrà gestire l'intensità della pressione, del ritmo del movimento e potrà adattarsi alle sensazioni che proverà.
Ci sono quindi tutte le condizioni necessarie affinché il gioco sia efficace e conduca progressivamente all'orgasmo desiderato.

Per quanto riguarda l'uomo invece, desideroso di controllare la sua eiaculazione, deve cercare una posizione rilassata che renda possibile e facile il gioco erotico. In questo modo potrà staccarsi da un'eccitazione che sarebbe dovuto solo al movimento di penetrazione della vagina, approccio questo alquanto difficile nella posizione del missionario. Nella posizione di Andromaca, l'uomo si muove poco (affinché il suo
cervello si rilassi e abbandoni l'ansia di essere preso alla sprovvista) e la vista del corpo della partner lo mantiene in eccitazione (i fianchi e i seni, come anche il volto); le carezze e i baci, che si possono scambiare facilmente, hanno anch'essi un ruolo importante. La diversità delle possibili occupazioni erotiche porterà la mente lontano dalle sue paure. La sessualità potrà così cessare di essere solo una prova e ritroverà il suo aspetto giocoso.

Al di là di ogni apprendimento, questa posizione è anche piena di piaceri. In questo modo la donna può giocare con il pene che è in lei, esplorare fantasiosamente i movimenti che faranno variare le sensazioni che potrebbe ricavarne. La donna può così offrire all'uomo lo spettacolo del proprio corpo, carico e in movimento, quello dell'aumento del suo desiderio e della sua eccitazione: momenti pieni di erotismo tanto per lei che offre, quanto per lui che riceve.

 

Dr Yves Ferroul

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?