Home  
  
    L'unione del fiore di loto
Kamasutra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'unione del fiore di loto

Propizia alle carezze, ai baci e all'espressione della tenerezza in un faccia a faccia d'amore, la posizione del fiore di lotus è stata definita da Kalyanamalla, l'autore del testo erotico indiano intitolato Ananga Ranga, come la « preferita degli amanti ». E tu, cosa ne pensi? L'hai provata?

I preliminari alla posizione del fiore di loto

L'unione del fiore di loto
© Alejandro Rodriguez

Seduti per terra o sul letto, l'uomo piega le gambe, divarica le cosce, e mette un piede contro l'altro. La sua partner gli si siede sopra, di fronte, con le cosce su quelle del partner e le gambe che stringono la vita di lui, appoggiando i piedi al suolo o sul letto.
In questa posizione, lo stretto contatto dei corpi spinge ad un'unione completa. Ciò inizia con dei lunghi baci durante i quali le labbra si uniscono, le lingue si cercano e giocano. L'uomo può accarezzare il seno della donna, agguantarlo o baciarlo, poi morderne teneramente i capezzoli.

La donna può far scivolare la mano tra le gambe dell'uomo, stringere il pene in un cerchio formato dall'indice e dal pollice, salire dalla base del pene fino al glande e poi scendere di nuovo lentamente, praticando delle leggere pressioni che lo faranno gemere. Allo stesso tempo, strofina il polso o l'avambraccio contro la vulva, e ciò lo ecciterà ancora di più.

Le mani degli amanti scivolano sulle natiche, sulla schiena, sulle spalle, impregnandosi della dolcezza del corpo della persona amata. Adesso la donna può eseguire dei leggeri movimenti con il bacino per strofinare la vulva contro il pene che è ormai in erezione. Ciò stimolerà ulteriormente il clitoride.

La penetrazione nella posizione del fiore di loto

Essendo sul punto di svenire, la donna supplica il suo amante di penetrarla: lui l'aiuta quindi ad alzarsi in modo che la vagina possa inforcare il pene in erezione. La penetrazione diventa facile poichè la vagina si è lubrificata spontaneamente e dilatata.
Tuttavia, la donna può anche coprire di saliva il sesso del compagno prima della penetrazione, una carezza questa che si aggiunge alla dolcezza e alla tenerezza della situazione. Altrimenti l'uomo può far scivolare le dita bagnate sulle labbra piccole, e in seguito conduce il pene verso l'interno della vagina.

L'uomo può mettere le braccia intorno al collo della sua partner, oppure sulle sue spalle, e lasciarle ritmare il movimento della penetrazione. Può anche tenerla per la vita, praticando allo stesso tempo delle leggere pressioni sulle natiche per aiutarla a dondolarsi secondo una cadenza regolata all'unisono. Se la donna contrae i muscoli del perineo, ciò fa sì che la vagina stringa il pene e aumenti l'intensità delle sensazioni per ognuno di loro.

L'uomo può sporgere in avanti il bacino, abbassando o alzando le ginocchia: in questo modo gli attriti vaginali sono più forti e vari, e il piacere della donna aumenta conducendola all'orgasmo. Se lo desidera, la donna può avvicinare una gamba al proprio corpo e alzare l'altra, tenedosi con una mano: questo movimento permette di far variare la pressione della vagina sul pene e provoca in entrambi delle deliziose ondate di piacere che ognuno di loro assapora contemplando allo stesso tempo il godimento dell'altro. Questo è il vantaggio dell'unione del lotus: poter dare al partner lo stesso piacere che si riceve.

La posizione del fiore di loto è perfetta per regalarti un contatto dolce ma intenso con il tuo partner. Nonostante il romanticismo dell’immagine di due corpi che danno vita a un fiore, l’unione del fiore di loto è una posizione che conduce alla penetrazione completa e al massimo godimento.

Anaïs Barthélémy

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?