Home  
  
  
    Frequenza normale della masturbazione
Cerca

Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Masturbazione maschile
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Masturbazione: qual è la frequenza normale?

La masturbazione, piacere solitario tabù fino a pochi anni fa, torna a far parlare di sé, e viene persino raccomandato alle donne che desiderano una sessualità più soddisfacente. Ma ogni quanto avviene? Qual è la frequenza di questa pratica sessuale dalle mille sfaccettature? Facciamo il punto con Nathalie Giraud-Desforges, sessoterapeuta.

Frequenza normale della masturbazione
© Getty Images

Molti studi hanno provato a fare il punto sull’onanismo. I numeri mettono in evidenza i fattori da prendere in considerazione quando si analizza questa pratica solitaria. “La frequenza dipende dal sesso della persona, dalla sua età, dal fatto che sia single oppure no”, spiega Nathalie Giraud-Desforges, sessoterapeuta.

Masturbazione: uomini e donne la vedono diversamente

Tutti gli studi sono d’accordo, ci comportiamo diversamente a seconda del nostro sesso. La masturbazione non è una priorità per le donne. Sono gli uomini a praticarla più spesso: nella fascia di età dei 30-40 anni, il 27% degli uomini si masturba più volte al mese e il 20% più volte alla settimana.

Invece, solo il 22% delle donne la pratica una volta al mese e solo il 9% 2 o 3 volte alla settimana1. Non è una sorpresa, per Nathalie Giraud-Desforges: “Per gli uomini, la masturbazione viene associata allo scaricare una tensione, sessuale o di altro tipo (forte stress), mentre per le donne questa è associata alla sperimentazione per migliorare la conoscenza del proprio corpo e del piacere. Per forza è meno urgente.”

La masturbazione per gli uomini...

Non bisogna trascurare, per quanto riguarda gli uomini, l’aspetto piacevole e veloce associato alla tensione liberata dalla masturbazione. “Soprattutto in un periodo nel quale le aspettative che riguardano la sessualità della coppia, la durata e la prestazione sono onnipresenti”, aggiunge la nostra esperta.

Tra l’altro, una volta in coppia, la maggior parte degli uomini (l’87%, per la precisione), continua questa attività solitaria con frequenze diverse. Il 47% lo fa una volta alla settimana circa, 31% più volte alla settimana e 11% una o più volte al giorno². Questo atto breve è estremamente piacevole anche per gli uomini che hanno una partner.

Per gli uomini: un atto breve e intensamente piacevole

... e per le donne

Per le donne, i numeri rivelano un fatto più sorprendente: la tendenza si inverte con il passare degli anni. Tra gli 11 e i 13 anni, soltanto il 25% delle donne (contro il 53% degli uomini) si masturba3. Mentre, decenni dopo, verso i 50 anni, il 38,3% delle donne si masturba in media, contro il 20% degli uomini4. Un sintomo importante, per Nathalie Giraud-Desforges: “Le donne mature vogliono essere capaci di raggiungere l’orgasmo più facilmente, come se si fossero liberata da un tabù”. Detto questo, va notato che anche per loro, la nozione di piacere sessuale rimane fortemente legata alla relazione: il bisogno di accarezzarsi è minore in se stesso."  

Esiste una frequenza "normale"?

"In realtà, non esiste una norma, per quanto riguarda la frequenza”, spiega la sessoterapeuta, e continua: “esiste la frequenza che va bene a ciascuno di noi, che sia annua, mensile, settimanale o quotidiana”. Varia molto con le circostanze della vita, e cioè lo stress, l’adolescenza, la separazione...

Alcune ricerche condotte in un’università americana hanno portato alla conclusione che gli studenti maschi si masturbano in media una dozzina di volte al mese. Le femmine, che gestiscono lo stress e gli ormoni in maniera diversa, lo fanno in media 5 volte, cioè 2 volte meno5.

Una frequenza più elevata si ritrova presso coloro che godono di una libido molto forte o negli iperattivi. Una correlazione che il ricercatore Philippe Brenot ha potuto stabilire dopo una lunga ricerca sulla sessualità: “Subendo ritmi e tensioni lavorative rilevanti, gli iperattivi ricorrono spesso alla masturbazione per ‘scaricare’ una tensione in eccesso".

Dalla frequenza elevata alla compulsione

Potremmo pensare che una frequenza di masturbazione elevata sia associata alla compulsione. “Sono due cose diverse”, avverte Nathalie Giraud-Desforges. Per un compulsivo, la frequenza può andare da 5 a 15 volte al giorno, con un’insoddisfazione permanente che lo spinge a ricominciare. Molto diverso dalla semplice masturbazione. Un altro sintomo importante della compulsione si riscontra nella perdita di controllo sulla pulsione creata dalla dipendenza. Ma in nessun caso la semplice frequenza della masturbazione può indicare una patologia.

Catherine Maillard

Fonti :

1 - National Survey of Sexual Heath and Behaving - 2009

2 – Inchiesta di Philippe Brenot "Gli uomini, il sesso, l’amore" Editions Marabout

3 - Janus, S., and Janus, C. The Janus Report on Sexual Behavior. 1993. New York: John Wiley & Sons.

4 - National Survey of Sexual Heath and Behavior. How often do you masturbate. 2009

5 - Pinkerton, Bogart, Cecil & Abramson. 2002

Commenta
09/12/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?