Home  
  
  
    Guida alla contraccezione
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Anticoncezionali e contraccezione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Guida alla contraccezione

I contraccettivi permettono alle coppie di avere dei rapporti sessuali sicuri senza il rischio di una gravidanza.

Guida alla contraccezione
© Getty Images

Il controllo delle nascite, che oggi diamo per scontato, ha in realtà origini antichissime ed è probabilmente stato pensato nel corso della preistoria. Pensiamo che il primo dispositivo intrauterino era già stato inventato 5000 anni fa nell’antico Egitto. Oggi per controllare la fertilità esistono diversi metodi, ragruppabili in quattro grandi categorie in base alle loro caratteristiche: temporanei o permanenti, preventivi o meno.

 

La contraccezione tradizionale

La contraccezione tradizionale raggruppa tutti i metodi temporanei e preventivi e comprende:

  • i metodi basati sul controllo dell’atto sessuale;
  • i metodi di previsione (Ogino-Knauss, Billing…);
  • i contraccettivi locali meccanici o chimici;
  • la contraccezione ormonale (contraccettivi orali, impianti, anelli);
  • i dispositivi intrauterini.

(Video a cura della Dott.ssa Sara Della Grazia, Centro Medico Santagostino)

La contraccezione di emergenza

La contraccezione postcoitale o d’emergenza, ovvero la pillola del giorno dopo, può essere vista come un rimedio dell’ultimo minuto. Grazie alle recenti innovazioni, oggi la pillola può essere facilmente tollerata e gode di una maggiore diffusione.

La sterilizzazione

La sterilizzazione fa parte dei metodi definitivi. Tuttavia non è sempre inclusa nei metodi contraccettivi perché questi spesso vengono intesi come temporanei e reversibili. Tale metodo è applicabile sia alla donna che all’uomo.

 

Dott. Ludovic Moy

Commenta
04/08/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?