Home  
  
  
    La sessualità durante l'adolescenza
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Omosessualità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Adolescenza: sessualità e omosessualità

Il nostro orientamento sessuale si rivela più spesso durante l’adolescenza. In questo periodo di estrema fragilità psicologica e affettiva, sembra talvolta difficile affrontare un orientamento affettivo e sessuale diverso dalla norma eterosessuale

La sessualità durante l'adolescenza
© Getty Images

Oggi, l’ambiente associativo consapevole di queste difficoltà, viene in aiuto ai giovani e alla loro famiglie, proponendo ascolto, dialogo e sostegno alle persone interessate.

Non è sempre facile trovare con chi parlare

Durante l'adolescenza, all’inizio dell’età adulta, molti ragazzi e ragazze, uomini e donne, si interrogano sui sentimenti che provano e scoprono. "Da molto tempo so di essere attratto dai ragazzi. Credevo che sarebbe passata, ma più cresco e più mi rendo conto che non è così. Non posso parlarne a nessuno. Mio padre reagisce molto violentemente ai programmi che trattano questo argomento. I miei compagni e le mie compagne sono tutti eterosessuali. Hanno l’aria tollerante ma non so come reagirebbero. Vorrei incontrare un ragazzo della mia età. Credete che sia naturale?" Piero, 15 anni, ha, come molti altri giovani della sua età, chiamato il Consultorio per parlare di attrazione, desiderio, sessualità e omosessualità.

Il trionfo delle etichette

"Ho 16 anni e non so se sono omosessuale o etero. Trovo le ragazze noiose. Ma forse questi sono pregiudizi... Non parlo apertamente di questi dubbi con chi mi sta intorno, solo per allusioni, qualche volta" dichiara Mathieu.

La sessualità resta ancora un argomento tabù. Affascina, intriga e quella degli altri rimanda spesso alle proprie pratiche e ai propri dubbi. A ciò si accompagna una pressione sociale che obbliga ognuno a definirsi secondo il proprio comportamento sessuale.

Quando si è adolescenti, questa pressione è spesso difficile da vivere e molti giovani cercano di sapere a quale categoria appartengono. Omosessuale o etero, si ha spesso la sensazione che occorra scegliere da che parte stare e allora si ricercano in sé stessi i segni, le prove che dimostrerebbero che si appartiene all’uno o all’altro gruppo.

Ma la sessualità non si riassume in categorie. Ogni individuo la vive diversamente e non esistono regole in materia. Occorre darsi tempo per imparare a conoscersi, a identificare i propri desideri. Ogni esperienza non è necessariamente definitiva, né un impegno per il futuro. Provare un turbamento particolare per la migliore amica quando si è una ragazza non significa necessariamente essere lesbica. Masturbarsi fra amici guardando film pornografici non è una pratica riservata esclusivamente agli omosessuali.

Scoprire il proprio corpo e cercare di conoscere quello degli altri, sono tappe necessarie per trovare il proprio equilibrio. Ed è importante prendersi tempo. Fra omosessualità e eterosessualità esclusive, esiste tutta una gamma e sta a ciascuno di noi fare il proprio percorso per sapere dove posizionarsi. Al contrario, si può sapere di essere omosessuale senza essere mai stati a letto con una persona del proprio sesso.

Lo sguardo degli altri

"Io mi sento omosessuale ma non posso vivere come vorrei. Sono molto isolato, è difficile parlarne in famiglia. Sono sempre rinviato ad un’immagine molto negativa dell’omosessualità. Al liceo, è terribile, io non ho il coraggio di reagire agli atti di bullismo contro di me e mi lascio insultare. Si deve vedere che sono omosessuale. Ho l'impressione di essere un caso unico" lamenta Luca, 16 anni.

La rappresentazione debole degli omosessuali o dei bisessuali nei media, l'assenza al liceo di spazi di discussione e informazione sulla sessualità, danno spesso l'impressione di essere soli al mondo. Questa impressione è rafforzata quando la cerchia di amici e parenti mostra segni di ostilità alla vista di relazioni fra persone dello stesso sesso.

In certi ambienti di provincia o di periferia, l’omofobia quotidiana e lancinante, una vera pressione sociale che tende a nascondere qualsiasi espressione di attrazione o desiderio di natura omosessuale. Anche se spesso ignorata, non bisogna dimenticare che l'omosessualità è presente in tutti gli ambienti, in tutte le regioni, in tutte le fasce di età. Al liceo, un altro ragazzo o una altra ragazza magari prova le stesse angosce, gli stessi dubbi o domande.  Sedete uno accanto all’altro da anni, credete di conoscere chi avete vicino, eppure...

Emeric Languarand

Commenta
18/10/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?