Home  
  
  
    Anilingus
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Alla scoperta del piacere
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Panoramica sull'anilingus

L'anilingus, pratica sessuale oro-anale, ancora tabù, segue codici precisi. Gestita correttamente, procura sensazioni inedite e intense. Purché ci si abbandoni e si seguano le precauzioni del caso. I consigli di Coralie Trinh Thi, autrice del libro "Osare la sodomia".

Anilingus
© Getty Images

L'anilingus, come lo suggerisce il nome, consiste in una stimolazione eseguita con la bocca e la lingua. "È forse una delle pratiche più tabù che esistono, anche perché l’ano è sicuramente l'ultimo posto in cui si immagina di mettere le labbra", spiega Coralie Trinh Thi, autrice di diversi romanzi e manuali. Eppure, le sensazioni che procura sono indescrivibili a patto che ci si lasci andare.

Foglia di rosa, fiore di rosa o ass-licking

Pare che il nome anilingus sia stato inventato di recente, forse nell'ambito della pornografia. Tuttavia, la pratica in sé, è da ricondursi alla notte dei tempi. "Se ne trovano testimonianze nell'Antichità, come per la sodomia, a cui l'anilingus è generalmente associato", spiega Coralie Trinh Thi.

Più poeticamente chiamato Foglia di rosa, essendo l'ano la rosa dei venti, questa pratica è anche il titolo di una commedia goliardicamente oscena di Guy de Maupassant ambientata in un bordello turco: À la feuille de rose, maison turque. Tale pratica sessuale compare anche con il nome di foglia di rosa, in riferimento ai petali che possono evocare l'ano. Gli anglosassoni, più espliciti e brutali, chiamano questa pratica "ass-licking".

Altrettanti indizi a sottolineare che, nonostante sia sconosciuta al grande pubblico, l’anilingus ha saputo aprirsi una strada più intima nell'espressione della sessualità.

L'ano, una zona erogena sconosciuta?

L'ano è un organo sessuale fondamentale, ancora tabù. "In realtà, è una zona erogena più completa delle altre e che regala un'ampia gamma di sensazioni", assicura Coralie Trinh Tie. Tutta la zona anale esterna e interna è fortemente vascolarizzata e innervata. Le sue terminazioni nervose "interne" catturano con intensità le sensazioni di pressione e distensione… mentre quelle esterne captano gli sfregamenti e le variazioni di temperatura.

Rimane il fatto di imparare a controllarlo. Le sensazioni sono davvero intense, purché si sia eccitati. Innanzitutto, è necessario restituire a questa zona il suo potenziale erotico. Procedi gradualmente. Questa pratica è simile al cunnilingus: l'ano è talmente sensibile da poter essere considerato come un clitoride e, come tale, richiede buon senso e intuito. "La lingua può essere larga e piatta, appuntita o precisa", suggerisce Coralie. Sono consentiti tutti i tipi di carezze sessuali fino alla penetrazione con la lingua, che richiede di sentirsi assolutamente a proprio agio. In caso contrario, lasciar stare.

I consigli di Coralie

Passa la lingua nella piega e appiattiscila contro l'anello… Lecca mantenendo la lingua completamente molle, come faresti leccando un gelato, o stuzzica le pieghe della pelle con la punta della lingua rigida. Lecca dal basso verso l'alto, dai alcuni colpi mantenendo la lingua ferma, disegna cerchi lenti appoggiando la lingua, falla vibrare e bacia usando la parte interna delle labbra.

Il posto dell'anilingus nella sessualità

La sessualità anale, spesso complessa, richiede un vero e proprio controllo delle zone interessate e una diversità di approcci. In generale, l'anilingus è una pratica utilizzata come preliminare. "È la preparazione migliore alla penetrazione anale", assicura Coralie. Viene praticato anche come completamento di altre tecniche di sesso orale. Sarebbe più efficace associarlo alla fellatio o al cunnilingus. "Questa combinazione di pratiche può provocare un orgasmo misto", aggiunge l'esperta. Anche se può rappresentare una carezza intima a tutti gli effetti, di rado viene usata da sola.

Alcune precauzioni d'uso

Tutti i giochi erotici sono possibili, purché si rispettino alcuni principi di sicurezza, visto che l'ano è l'ultima zona in cui tenere troppo a lungo la lingua… "Non dimenticare che bisogna evitare la trasmissione di germi nella zona vaginale". Le precauzioni d'uso sono, ovviamente, una detersione accurata con acqua e sapone. Per prevenire i rischi di trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili (MST), è anche possibile utilizzare un'apposita pellicola, definita "diga dentale" (dental dam). Questa barriera in lattice offre la stessa protezione di un preservativo. "È lo stesso tipo di protezione consigliato per il cunnilingus", spiega Coralie. I dental dam sono in vendita nei sexy shop, ma si può anche realizzarne uno tagliando un preservativo nel senso della lunghezza.

Catherine Maillard

Commenta
26/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?