Home  
  
  
    Quando parlare di contraccezione?
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Sesso e giovani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Adolescenti: quando parlare di contraccezione?

Se i tuoi figli sanno che approvi l'assunzione di contraccettivi avranno rapporti sessuali prima degli altri. Ma non impazzirci! Sapranno anche essere più prudenti e utilizzeranno in modo efficace un metodo di contraccezione. Questi risultati, ottenuti da uno studio americano, ribadiscono ancora una volta, come se fosse necessario, che il dialogo genitori-figli rimane fondamentale.

Quando parlare di contraccezione?
© Jupiter

Eh, sì, ci siamo: il tuo piccino o la tua piccina sono diventati grandi. Ed è tempo per loro di frequentare ragazze o ragazzi. Hai già affrontato l'argomento sessualità, ma a questo punto bisogna parlare anche di contraccezione? Tragico dilemma: "se gliene parlo non lo interpreterà come un tacito accordo? Ma, d'altro canto, se non gliene parlo correrà dei rischi?".

I meglio informati sono i più attivi…

Uno studio americano1 ha tentato di rispondere a questa domanda. I dati emersi fanno pendere l'ago della bilancia sul dialogo… I lavori sono stati condotti su un campione di oltre 10.000 studenti delle scuole medie e superiori a cui era stato somministrato un questionario che riguardava, in particolar modo, la relazione con i genitori. Un anno dopo, venne chiesto agli studenti di rispondere a un altro questionario. Questa seconda versione poneva l'accento sui primi rapporti sessuali e sui metodi di protezione impiegati.

Integrando tutti i dati ottenuti, i ricercatori sono giunti a una conclusione: quando gli adolescenti pensano che i genitori e, in particolar modo, la madre approvano l'utilizzo di metodi contraccettivi, questi ragazzi hanno i primi rapporti sessuali in anticipo rispetto ai loro coetanei.

Questo significa, allora, che i genitori devono evitare di parlare di contraccezione ai loro figli? Il dialogo finisce per ottenere l'effetto contrario a quello perseguito: legato a una perdita precoce di verginità, comporta rischi più significativi di gravidanze indesiderate o di malattie sessualmente trasmissibili?

Parlare di contraccezione

Al contrario, gli studi propendono in favore del dialogo da parte dei genitori allo scopo di informare sulla pillola e sugli altri metodi contraccettivi. Infatti, gli stessi
adolescenti che avevano rapporti sessuali precoci erano anche tra i maggiori consumatori di contraccettivi. Così, l'autorizzazione dei genitori si traduce, in pratica, nell'utilizzo di metodi di protezione. Il bilancio delle due alternative è, quindi, irrevocabile: da un lato, far capire al figlio che può utilizzare un contraccettivo sapendo che avrà, forse, rapporti sessuali prima del tempo. Dall'altro, non parlargli finisce per aumentare il rischio di rapporti non protetti…

Privilegiare le relazioni sane

Gli stessi ricercatori avevano già pubblicato uno studio più generale sui legami genitori-figli e sui rapporti sessuali. Condotto sulla stessa popolazione di studenti delle scuole medie e delle superiori, gli intervistatori avevano anche interrogato le madri.
Risultava che più le relazioni familiari erano buone, meno gli adolescenti cominciavano in anticipo la loro vita sessuale.

Nei ragazzi che avevano già rapporti completi, l'uso di contraccettivi era maggiormente diffuso quando il dialogo con i genitori era sereno. Curiosamente, gli adolescenti, anche se dal carattere ribelle, sembrano tenere conto del parere dei loro genitori: i ragazzi la cui madre non considerava in modo favorevole l'ingresso nella vita sessuale risultavano avere i primi rapporti sessuali più tardi degli altri coetanei.

Il dialogo prima di tutto

Allora, è necessario o meno affrontare con il proprio figlio i problemi legati ai rapporti sessuali e alla contraccezione? Per i genitori, il figlio adolescente è sempre troppo giovane per iniziare ad avere rapporti sessuali.

Eppure, è di gran lunga più saggio da parte dei genitori riconoscere che il proprio figlio cresce e prepararsi a qualunque eventualità. A questo punto è importante dare al figlio le chiavi perché sia in grado di prendere da solo le decisioni giuste. Tutto questo avviene attraverso il dialogo, in particolare sui metodi di contraccezione. Ovviamente, questo non deve trasformarsi in un'intrusione nella vita privata del giovane, né tantomeno diventare occasione per mettere in piazza la vita intima dei genitori.

1 - American Journal Of Public health, settembre 2000; 90: 1426-1430
2 - Journal of Adolescent Health, aprile 2000; 26 (4): 268-78 
Alain Sousa

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?