Home  
  
  
    Consigli per la prima volta
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Sesso e giovani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La prima volta: i nostri consigli alle ragazze

In un’epoca in cui la sessualità si vive più liberamente, la “prima volta” conosce notevoli evoluzioni. Attorno al primo rapporto sessuale gravitano sempre alcune paure, ma anche nuove ossessioni e pratiche proprie dei nostri giorni. I nostri consigli per un primo contatto sessuale “ben riuscito”.

Consigli per la prima volta
© Getty Images

Perdere la verginità! Un’esperienza che rimane una tappa fondamentale nella maturazione della sessualità. Ora, in un’epoca come la nostra in cui tutto è legato al sesso, numerosi fattori contribuiscono banalizzarla. “Nel corso del tempo ho potuto osservare cambiamenti nei comportamenti e nelle abitudini delle ragazze nei confronti del sesso e della loro prima volta”, ci racconta la Dott.ssa Marie-Claude Benattar, ginecologa, diplomata in psicosomatica. Si preparano, devono affrontare le paure ancestrali ma si prestano anche a nuove pratiche più “hard”, e spesso fanno questo passo con l’aiuto dell’alcol. Comprendere meglio qual è la posta in gioco potrebbe avere effetti positivi nel superamento di questa tappa.

L’ossessione della pulizia durante la prima volta

“La nuova generazione sembra essere affetta da igienismo”, osserva la Dott.ssa Benattar. Un’abitudine spesso data dalla madre che, sin dai 7/8 anni, raccomanda alla figlia di insaponarsi bene, di essere pulita… A volte anche troppo. Anche prima del primo rapporto, le ragazze hanno il controllo della loro igiene intima, così come dei deodoranti. “Sembrano voler eliminare le secrezioni vaginali, percepite come poco affascinanti”, analizza la nostra esperta. Tuttavia, un po’ come la saliva nella bocca, esse sono necessarie. Il grido d’allarme della ginecologa: il sesso femminile non è una coppa d’argento da lucidare per farla brillare!

Consigli: L’eccesso di igiene può essere dannoso, soprattutto per le mucose. Innanzitutto, per l’igiene intima, occorre privilegiare prodotti ipoallergenici. Con quale frequenza? Una volta al giorno è sufficiente.

E i deodoranti? Prevale la paura di “puzzare”. “I deodoranti possono rappresentare un’aggressione chimica per la mucosa vaginale”, avverte la ginecologa. Bisogna sapere che un utilizzo intensivo provoca bruciori. Prudenza, quindi.

Tante paure legate alla prima volta

Quante ansie attorno alla prima volta, a partire dalla paura di farsi male. Nonostante tutte le informazioni a disposizione, la perdita della verginità resta ancora associata all’idea di dolore. Ad alimentare questo mito ci sono i racconti di un’amica o le immagini diffuse da cinema e televisione. In realtà l’imene è una parete relativamente sottile. Per alcune può essere più resistente, ma resta facile da “bucare”.

Consigli: “Più si sarà rilassate, meno doloroso sarà”, spiega la nostra esperta. In questo senso, scegliere il partner giusto e un luogo che favorisca l’intimità influirà sullo stato d’animo.

La paura delle malattie o di rimanere incinta: in questi due casi, il preservativo è indispensabile. Si tratta di una precauzione d’uso che vale sia per la prima volta che per tutte le altre, finché non saranno stati eseguiti i vari test. E anche finché non vi sono altri metodi contraccettivi.

Nuove pratiche sessuali durante il primo rapporto

“Oggi la sessualità è fonte di angoscia per le giovani ragazze”, afferma la Dott.ssa Benattar. A causa dell’accesso al porno che sconvolge i codici, compresi quelli della prima volta. Le pratiche sono cambiate: baci, carezze e preliminari hanno lasciato il posto ad altre cose più “trash”. “Non è raro che fellatio e sodomia siano praticate prima di perdere la verginità”, si allarma la ginecologa. Anche se queste pratiche minimizzano i rischi di gravidanza, non sono però senza conseguenze sulla percezione della relazione sessuale e sentimentale.

Consigli: Parla di sessualità con le tue figlie. Le mamme sono in grado di avere vere conversazioni su questo argomento, anche se è delicato e ancora tabù. L’aiuto di una terza persona può facilitare l’approccio, la ginecologa è spesso la persona più indicata, oppure il proprio medico di fiducia.

Le 5 chiavi per una prima volta “di successo”

Dire sì al momento giusto! Cedere alla pressione del partner non è necessariamente la soluzione migliore. Se il desiderio non è condiviso è meglio dire di no. Forzarsi può dar luogo a un’esperienza che lascia un gusto amaro, con conseguenze negative sulla sessualità.

Succede spesso di essere maldestri e precipitosi. Per evitare di far prendere una brutta piega alla propria sessualità, è importante evitare di catalogarsi come incapaci o stupide. Spesso ciò si deve semplicemente alla mancanza di esperienza.

Evitare fattori aggravanti come l’alcol. Le conseguenze non sono banali, possono andare dal dimenticare quello che è successo al dimenticare di usare il preservativo.

Scegliere un luogo confortevole. Non è necessario associare la perdita della verginità con luoghi a rischio, ovvero luoghi pubblici o senza intimità. Piuttosto che agire con avventatezza, meglio prepararsi nelle condizioni migliori. Perché non a casa dell’uno o dell’altra?

Il partner giusto. Non esistono criteri per scegliere il partner giusto, a parte quello di evitare furfanti, porno-dipendenti e altri bad boys. Anche in questo caso, la cosa migliore è dire sì a un ragazzo che inspiri buoni sentimenti, rispetto e desiderio!

Catherine Maillard

Commenta
21/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?