Home  
  
  
    Quando la pubertà arriva in anticipo
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Sesso e giovani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Quando la pubertà arriva in anticipo

La pubertà segna l'uscita dall'infanzia… Ma a volte capita che sopraggiunga prima del previsto: prima degli 8 anni nella femmina e dei 10 anni nel maschio. In questo caso, si parla di pubertà precoce. Pare che questo fenomeno sia sempre più frequente… Perché l'orologio biologico è in anticipo? Esistono cause sconosciute all'origine di questo fenomeno? Facciamo il punto su questo disturbo ormonale…

Quando la pubertà arriva in anticipo
© Getty Images

Tutti riconoscono i segni della pubertà, caratterizzata dalla comparsa dei caratteri sessuali secondari: aumento del seno, comparsa dei peli e delle mestruazioni nelle ragazze, aumento di volume dei testicoli e del pene nei ragazzi… Queste trasformazioni hanno inizio, in genere, tra i 9 - 10 anni nelle ragazze e verso i 12 anni nei ragazzi. In entrambi i casi, la pubertà dura circa sei anni.

Diversi fattori influenzano in modo più o meno significativo l'età in cui ha inizio la pubertà, anticipandola o ritardandola: i fattori genetici, le condizioni di vita, la qualità e la quantità dell'alimentazione, il grado di attività fisica e il peso (in particolare la quantità di grasso)…

Tre tipi di pubertà precoce

È possibile imbattersi in alcuni divari relativi all'età di inizio della pubertà. Può trattarsi di un ritardo o, al contrario, di una pubertà precoce. Patologia poco frequente, quest'ultima rappresenta dall'1 al 2% dei consulti e riguarda nella maggior parte dei casi le ragazze (99% dei casi). È possibile distinguere tre grandi tipologie di pubertà: le pubertà precoci vere, le pseudopubertà precoci e, infine, le pubertà precoci dissociate.

Pubertà precoci vere

Le pubertà precoci vere sono provocate dall'attivazione anticipata dei meccanismi neurologici e ormonali che presiedono le funzioni sessuali. Il cervello, attraverso le secrezioni di alcuni neuroni dell'ipotalamo, è responsabile dell'aumento di volume e della maturazione delle gonadi (ghiandola sessuale: ovaie nella donna, testicoli nell'uomo) e, quindi, dello sviluppo dei caratteri sessuali secondari, dell'aumento degli ormoni sessuali, della spermatogenesi e dell'ovogenesi... Le pubertà precoci vere si manifestano, generalmente, verso i 3 o i 5 anni. In questo caso, gli ormoni LH (ormone luteinizzante) e FSH (ormone che stimola i follicoli ovarici) raggiungono troppo presto il tasso caratteristico dell'adulto: è come se il bambino avesse qualche anno di più.

Le pubertà precoci vere possono presentare un'ereditarietà familiare, ma possono anche essere conseguenti a una lesione cerebrale: tumore, malformazioni cutanee, postumi infiammatori, ipotiroidismo infantile... Per i ragazzi, le cause sono più spesso di origine tumorale (tumori dell'ipotalamo). Ma in nove casi su dieci per le ragazze e da due a cinque casi per i ragazzi, le cause delle pubertà precoci vere rimanono sconosciute.

Pseudopubertà precoci

Le pseudopubertà precoci o periferiche sono molto più rare e facili da individuare sottoponendosi a un apposito esame: il test al Synacthen. È possibile distinguere le forme isosessuali (sviluppo isolato del seno) ed eterosessuali (virilizzazione). L'unica differenza che distingue la pseudopubertà precoce dalla pubertà precoce vera è data dal fatto che le cellule sessuali rimangono immature. All'origine di questo problema è, in genere, riscontrabile un'ipertrofia congenita delle ghiandole surrenali o un tumore secernente androgeni o estrogeni...

Pubertà precoci dissociate

Le pubertà precoci dissociate o incomplete, coincidono con la comparsa di un carattere sessuale isolato (altrimente note come pubescenze precoci). Si parla, in questo caso, di telarca prematuro quando il seno spunta troppo precocemente nella ragazzina, di pubarca prematuro o di adrenarca prematuro quando si tratta della comparsa anticipata dei peli pubici, e di menarca prematuro quando compaiono emorragie genitali isolate. Tutte queste forme sono spesso il risultato di un disfunzionamento temporaneo e minore dell'asse ipotalamo-gonadico. Tuttavia, un sanguinamento precoce deve essere preso in seria considerazione perché è spesso sintomo di una patologia più importante.

Cause legate al modo di vivere

Da alcuni anni a questa parte, assistiamo a un aumento del numero di casi di pubertà precoci. Per spiegare questa evoluzione, sono state avanzate diverse ipotesi, la maggior parte delle quali punta il dito contro lo stile di vita attuale:


* Apporti calorici significativi e l'obesità (raddoppiata negli ultimi vent'anni nei bambini degli Stati Uniti) potrebbero avere un'incidenza sul numero di pubertà precoci che si riscontrano con sempre maggiore frequenza. In effetti, il grasso facilita la produzione di estrogeni e di insulina, due ormoni che influenzano lo sviluppo sessuale;

* Allo stesso modo, la mancanza di esercizio fisico potrebbe essere annoverato come ulteriore causa di questa maturazione precoce. Infatti, è noto che praticare un'attività fisica in modo intensivo ritarda la comparsa della pubertà;

* Sono anche chiamati in causa gli estrogeni presenti nei cosmetici e, per alcuni ricercatori, gli ftalati, molecole chimiche che rientrano nella composizione delle materie plastiche, ma anche dei prodotti di bellezza;

* Certi contaminanti ambientali potrebbero provocare nelle ragazze l'insorgenza di pubertà precoci legate all'ingestione di sostanze ad attività estrogenica, i famosi "estrogen-like".

Ma non occorre allarmarsi: esistono trattamenti per la maggior parte delle pubertà precoci, che scompaiono con la causa che le ha scatenate. La prima fase consiste nel determinare l'origine esatta mediante una serie di esami radiografici, scansioni CT (Computed Tomography – tomografia computerizzata) e imaging mediante risonanza magnetica nucleare. La seconda consiste nel rimettere a posto l'orologio biologico. Non appena compaiono i segni della pubertà in un bambino palesemente ancora troppo giovane, richiedere immediatamente una visita medica.

 

France Garcia-Ficheux

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?