Home  
  
  
    I pericoli del sexting
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Sesso e giovani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Sexting tra gli adolescenti: una moda pericolosa!

Due studi condotti nei licei americani suggeriscono che il “sexting” (o “sexto”) è una pratica sempre più diffusa e potrebbe essere legata a comportamenti sessuali imprudenti. Sottovalutare i pericoli i di questa nuova pratica può essere rischioso? Doctissimo approfondisce il fenomeno.

I pericoli del sexting
© Getty Images

La parola “Sexting” è la contrazione di “sex” e di “texting”, con questo termine si indica l’invio di fotografie o messaggi sessualmente espliciti dal cellulare o per mail. Fino ad ora pochi studi permettavano di comprendere l’ampiezza e le conseguenze di questa tendenza. Due studi permettono oggi di vederci più chiaro.

Quasi un adolescente americano su 4 ha inviato un sms erotico

I ricercatori dell’Università dello Utah hanno distribuito dei questionari anonimi a 606 liceali dai 15 ai 17 anni di una scuola privata, centrati sull’argomento dei messaggi erotici. Questo studio ha rivelato che quasi il 20% del campione ( il 18% dei ragazzi e il 17% delle ragazze) ha già inviato delle immagini delle proprie parti intime tramite cellulare. Un terzo delle ragazze e la metà dei ragazzi ha già ricevuto tali immagini. Tra questi, il 25% ha inoltrato questi messaggi ad altri amici1.

I ricercatori dell’Università del Texas hanno interrogato degli adolescenti dai 14 ai 19 anni sulle loro relazioni amorose, sui comportamenti sessuali e sui messaggi erotici2. . E anche qui, i dati sono sorprendenti: “Più di un quarto degli adolescenti ha invitato un’immagine delle proprie parti intime per sms o e-mail, quasi la metà ha ricevuto richieste perché una certa immagine gli fosse inviata. I ragazzi sono più inclini a fare questo tipo di richieste, mentre le ragazze sono più propense a riceverle” precisano gli autori.

Lo studio suggerisce, allo stesso modo, che gli adolescenti che inviano questo genere di messaggi tendono ad iniziare la propria vita amorosa e sessuale  prima degli altri. “Vista la diffusione del fenomeno e del legame con il comportamento sessuale, i pediatri e gli altri professionisti della salute, soprattutto quelli più vicini agli adolescenti, dovrebbero interessarsi agli sms erotici. Rivolgersi direttamente agli adolescenti potrebbe fornire un indizio sul fatto che lui (o lei) sia più spinto ad adottare precocemente anche altri comportamenti sessuali (per entrambi i sessi) o dei comportamenti a rischio (per le femmine)” commentano gli autori. Ancora una volta, bisognerebbe che gli adolescenti parlassero più facilmente degli sms erotici... Altro neo della ricerca: questi studi, basati su dichiarazioni anonime, sono effettuati su campioni quantitavamente ridotti, e geograficamente limitati, per questo tali valori possono difficilmente essere applicabili ad altri paesi.

Delle conseguenze giuridiche reali

Negli Stati Uniti, la legge disapprova questa pratica e giovani di 16-17 anni sono stati arrestati e accusati di possesso di materiale pedopornografico nel Gennaio del 2009, in seguito alla diffusione e allo scambio di fotografie che li ritraevano nudi3 . Un fenomeno che resta tuttavia raro, gli arresti riguardano principalmente i casi con circostanze aggravanti (con rischi particolari in materia di salute o comportamenti sessuali a rischio, e che coinvolgono adulti)4.

In Italia, la situazione è legalmente paragonabile, visto che la pornografia è riservata agli adulti. Anche se un minore di più di 14 anni ha il diritto di avere una vita sessuale, non è comunque autorizzato a fare uso di materiale pornografico. In Italia la detenzione, la diffusione e la produzione di pornografia minorile sono punite secondo gli articoli 600 e seguenti del codice penale. Il sexting tra adolescenti rientra a priori in questa categoria.

Spiacevoli conseguenze, a lungo termine

Oltre alle conseguenze giuridiche, gli autori sottolineano quanto sia rischioso prendere sotto gamba questo fenomeno. Anche se l’invio di una certa immagine può essere motivata dal desiderio di sedurre o di scherzare, queste foto possono poi ritrovarsi esposte pubblicamente sui social network, diventando oggetto di scherno, possono essere inviate al mittente sbagliato ( ad un inglese su 10 è già capitato, secondo un sondaggio condotto dalla società Recombu5 ) o diventare il pretesto per un ricatto dopo una rottura, per esempio. Sapendo che questo tipo di immagini spariscono difficilmente da Internet, quale sarà la reazione del mittente se una foto del genere ricompare 5 o 10 anni dopo?

Oggi, quali consigli possiamo dare agli adolescenti? Inutile proporre di sostituire ai messaggini erotici, delle romantiche lettere o dei poemi d’amore... Possiamo però consigliare di evitare il sexting, e nel caso si decida di rischiare, almeno di essere certi del destinatario, di evitare di associare il proprio viso (o dei segni particolari e distintivi della propria persona) a foto di nudi per limitare i danni collaterali in caso di diffusione dell’immagine ad altre persone, o di ricorrere a delle applicazioni grazie alle quali le immagini si autodistruggono dopo qualche secondo (un po’ come in Mission Impossible. Inoltre il fatto che siano foto destinate a durare qualche momento, senza rischi, può rendere il gioco, e il contenuto dell’immagine, ancora più piccante). E ricordate: questi consigli non hanno età...

David Bême

1 - Sexting by High School Students: An Exploratory and Descriptive Study. - Strassberg DS, McKinnon RK, Sustaíta MA, Rullo J. Arch Sex Behav. 7 Giugno 2012 (studio disponibile online) http://www.springerlink.com/content/b8657mwj0268j307/

2 – Teen Sexting and Its Association With Sexual Behaviors ONLINE FIRST - Jeff R. Temple, PhD; Jonathan A. Paul, PhD; Patricia van den Berg, PhD; Vi Donna Le, BS; Amy McElhany, BA; Brian W. Temple, MD - Arch Pediatr Adolesc Med. 2012;():1-6. (studio disponibile online) http://archpedi.jamanetwork.com/data/Journals/PEDS/0/archpediatrics.2012.835.pdf

3 – ‘Sexting’ surprise: Teens face child porn charges – MSNBC – 15 Gennaio 2009 (studio disponibile online ) http://www.msnbc.msn.com/id/28679588/#.T_RacpFKQiQ

4 - How often are teens arrested for sexting? Data from a national sample of police cases. Wolak J, Finkelhor D, Mitchell KJ. Pediatrics. 2012 Jan;129(1):4-12. Epub 2011 Dec 5. (studio disponibile online) http://www.msnbc.msn.com/id/28679588/#.T_RacpFKQiQ

5- Half of UK adults have sent a sext: one in 10 to the wrong person – Recombu - 19 aprile 2012 (studio disponibile online) http://recombu.com/news/half-of-uk-adults-have-sent-a-sext-one-in-10-to-the-wrong-person_M17564.html

Commenta
05/07/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Sesso

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?