Home  
  
  
    Le carezze al seno
Cerca

Alla scoperta del piacere
Kamasutra
  • Tutte le posizioni
Le zone erogene
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le zone erogene: il seno

Ogni donna lo sa, gli uomini amano il seno. Camicetta trasparente, decolleté scoperto... con il gioco del "vedo e non vedo" le seduttrici sanno come sfoggiare il loro fascino. Ma quanti amanti sanno apprezzare queste rotondità? Seguendo i nostri consigli, diventerai uno di quelli.

Le carezze al seno
© Getty Images

Se ben stimolato, ben accarezzato, il seno si contrae e il capezzolo si indurisce a mano a mano che il sangue affluisce, rendendo omaggio alle carezze esperte di amanti attenti. Attenzione però: a volte i capezzoli induriti possono essere indice di una temperatura corporea troppo bassa.. sta a te decidere se rompere il ghiaccio!

Mappa delle zone sensibili del seno

Le reazioni dei capezzoli variano da persona a persona. Tuttavia, durante i preliminari o il rapporto sessuale, alla maggior parte degli uomini e delle donne piace vederli accarezzare, toccare, succhiare e massaggiare. Prima di gettarti a capofitto nel decolleté della tua partner, scopri tutto quello che c'è da sapere.

• La forma e il volume

La donna è l'unico mammifero i cui seni sono prominenti anche quando non è incinta o non allatta. Piccola precisazione che rassicurerà le donne: molto spesso i due seni non sono identici. Nulla di cui preoccuparsi, dunque, se uno è più grosso dell'altro. Qualunque sia la sua dimensione, qualsiasi seno reagisce alle carezze. La sensibilità del petto non ha nulla a che vedere con la coppa. Oggi la coppa delle donne italiane è, in media, la C. Alcune donne raggiungono addirittura l'orgasmo grazie alla sola stimolazione del seno, mentre altre rimangono impassibili. In questo caso, non accanirti e vai alla ricerca di una nuova zona erogena.

• I capezzoli

In entrambi i seni, i capezzoli sono estremamente sensibili. Quindi, non trascurarli prima o durante il rapporto. La loro stimolazione potrà accrescere indicibilmente le sensazioni di piacere. Stimolati con le dita o la lingua, i capezzoli sono una zona chiave.

• Le areole

Situata intorno ai capezzoli, questa zona di colori diversi (da bruno a rosa) è caratterizzata da una miriade di terminazioni nervose. Capezzoli e areole sono il primo passo verso il settimo cielo. Se la barba lunga può stimolare dolcemente certe zone, tieni presente che la barba corta spesso è troppo dura perché la stimolazione orale venga accolta con piacere.

Come toccare il seno di una donna

Ed eccoti proprio in mezzo ai due seni. Non rimanere disarmato e scopri le carezze che trasformano la tua partner in un'autentica tigre!

• Un po' di savoir faire

Dai prova di dolcezza e con un dito delicato come una piuma punzecchia gentilmente i capezzoli. Non perdere tempo, impara a farti desiderare in modo tale che ogni sollecitazione sia una sorpresa più delicata della precedente.

• Un piccolo pasticcino

Con la punta della lingua o con le labbra, solletica il capezzolo. Accarezzalo e senti come si drizza a poco a poco. Prendilo in bocca, leccalo, soffiaci sopra, succhialo... Mordicchialo delicatamente e lascia che la lingua si muova con tutta l'improvvisazione e il talento di cui è capace.

• I piccoli punti in più

Un po' di lubrificante o di saliva e potrai saggiamente alternare sollecitazioni orali a sollecitazioni tattili. Stringi i capezzoli tra le dita e sollecitali con la lingua. Con il viso tra i seni, lascia che sia la tua fantasia a guidarti. Un cubetto di ghiaccio può rendere questi giochi più piccanti: i capezzoli si drizzeranno prima che tu possa intervenire e riscaldarli con un bocca a bocca sensuale e salvifico.

• Usa le mani

Quando l'eccitazione arriva al culmine, una sollecitazione più ferma può accompagnare l'estasi della tua compagna. Afferrare, massaggiare, impastare... È arrivato il momento di operare una sollecitazione più virile. Attenzione però a non bruciare le tappe: continua ad ascoltare la tua compagna. Solo lei saprà farti capire se i tuoi giochi di mano sono i giochi maliziosi che predilige.

• Per gli esperti...

Torsioni e strette delicate, non brutali, possono rendere più interessanti le vostre effusioni. Per chi desidera mescolare ancora di più dolore e piacere, esistono in commercio dei giochi (pinze o kit di suzione) il cui uso rimane riservato ai più esperti. Ma se la tua compagna non è sensibile a queste sollecitazioni più violente, frena questo crescendo e rallenta. "Chi va piano, va sano e va lontano"!

I seni femminili possono diventare a loro volta dei momenti di stimolazione inedita in cui pene e glande vengono massaggiati. Queste stimolazioni possono anche far raggiungere l'orgasmo maschile. Sta a te decidere fino a che punto spingervi con questo gioco sessuale.

Luc Blanchot

Commenta
25/06/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Ti tradisce?

Test coppia

Ti tradisce?